Author: admin
• Giovedì, Ottobre 02nd, 2008

 

  Il Bed & Breakfast “In Casa d’Arte” nasce da un’idea semplice e sincera: aprire le porte della nostra casa a quanti desiderano conoscere e amare la storia, l’arte, il folclore e le tradizioni gastronomiche di una terra da noi tanto amata: le Marche!
  Questa regione si presenta agli occhi di chi non la conosce come una gradevole e indimenticabile scoperta, già la sua denominazione descrive con grammaticale precisione la pluralità di questa terra che si mostra sempre diversa, sempre originale mai noiosa o seriale, qui tra le dolci colline, tinte dalle viti e dalle stagioni sorgono castelli, paesi e città gentilmente adagiate in un territorio accarezzato dal tiepido mare Adriatico e dalle aspre vette dell’Appennino.

  Le Marche, terra tanto cara a poeti, artisti e compositori che ne segnarono indelebilmente i luoghi e le atmosfere, possono offrire una vacanza veramente completa fatta di divertimento, sport, aria pura ma anche intima conoscenza del territorio attraverso i suoi profumi, i colori, i sapori, dolcemente accompagnati dalle melodie di grandi compositori come Rossini, Pergolesi e Spontini. 

  In uno dei più bei colli della Vallesina, in provincia di Ancona, sorge la Città di Castelplanio, borgo fortificato di origine medievale e famoso oggi anche per la produzione di vino Verdicchio, qui, proprio in piazza, è situato il nostro Bed & Breakfast in cui gli ospiti potranno godere della cortesia di tutta la famiglia riposandosi nelle nostre stanze luminose e svegliandosi al profumo di una colazione sana e genuina.

Ciò che più desideriamo è sicuramente concedere a chi è lontano da casa un angolo familiare, tranquillo e confortevole nel cuore delle Marche…

Insomma basta parole…
Non vediamo l’ora di darvi il nostro benvenuto “In casa d’Arte”!
  

 

——————————————————————-

Scarica la brochure
- brochure esterno
- brocure interno

Scarica il Biglietto da Visita

 

Il nostro B&B è

 Ecco il nostro “motto” 

EVENTI A CASTELPLANIO

 

 

 

 

Category: Senza categoria
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Leave a Reply